INTUITIVE MUSIC QUARTET                                                                                           

 

 

 

 

Mario Mariotti - tromba, flicorno, oggetti                                                                                                              

Walter Prati - elettronica                                                                                                                

Mell Morcone - pianoforte                                                                                                                                         

Giorgio Dini - contrabbasso

 

 

 

 

 

 

La Musica Intuitiva è una forma di improvvisazione musicale nella quale i principi o le regole possono essere o non essere state date. Si tratta di un tipo di processo musicale in cui, al posto di uno spartito tradizionale, vengono fornite le istruzioni verbali o grafiche e le idee agli esecutori. Il termine venne originariamente coniato negli anni ’60 da Karlheinz Stockhausen che lo adoperò  sia nei suoi due cicli di testi “Aus den Sieben Tagen”(1968) e “Für Kommende Zeiten” (1968–71) - nei quali sono contenute istruzioni d’esecuzione (riferite alle parti da musicare) per musicisti che improvvisano intuitivamente - sia nelle registrazioni e nei numerosi concerti ad essi inerenti che egli allora effettuava con il proprio ensemble.La Musica Intuitiva potrebbe sembrare sinonimo di libera improvvisazione ma l'aspetto di intuizione collettiva legata alla comprensione del testo scritto, l'emancipazione da generi musicali conosciuti e la dimensione meditativa, sono particolarmente sottolineati da Stockhausen: “Cerco di evitare la parola improvvisazione perché essa rimanda sempre al concetto di regola: di stile, del ritmo, dell'armonia, della melodia, l'ordine delle sezioni, e così via”.Tuttavia, andando a fondo si scopre che la musica intuitiva non è nella sua essenza irrazionale, ma che per Stockhausen l’intuizione deve diventare una capacità controllabile e gestibile, da soli e all’interno di un gruppo di musicisti.   Karlheinz Stockhausen viene annoverato tra i massimi compositori del XX Secolo e fra i più importanti dell’intera storia della Musica Europea e Occidentale e un progetto basato totalmente su sue composizioni di Musica Intuitiva si propone come iniziativa originale e inusitato nel panorama musicale italiano.

 

L’Intuitive Music Quartet (Quartetto di Musica Intuitiva) è nato con l’obiettivo concreto di suonare le composizioni del ciclo di testi Fur Kommende Zeiten, rispettando l’intenzione originale del compositore tedesco. Il quartetto sceglie di utilizzare sia strumenti acustici che live sound processing, integrandosi perfettamente nel concetto di suono che queste composizioni richiedono.

Il risultato di questo lavoro è una musica fluida, equilibrata nei suoni, rumori, silenzi e ricca di sfumature e colori; tutti i musicisti vi contribuiscono creando musica in cooperazione, suonando improvvisazioni estemporanee che seguono il testo scritto senza idiomi o citazio.

L'Intuitive Music Quartet ha prodotto un Cd, finanziato da AXA Assicurazioni, in due sessioni di registrazioni, tra dicembre 2011 e gennaio 2012, presso lo Studio Barzan di Milano.

 

                                                     

                                                   

 

                                                       MUSIC FROM FUR KOMMENDE ZEITEN - K.H.Stockhausen (2012) - Intuitive Music Quartet

 

                                                       Per ascoltare la musica dell'Intuitive Music Quartet, clicca QUI

                                                   

                                                 

 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa e Recensioni del CD  

- Recensione su Jazzitalia

- Articolo di Mario Mariotti su Il sussidiario

- Recensione e intervista su Musica

- Recensione su Music zoom

- Recensione e articolo su Il Giornale

- Recensione su Strategie Oblique