Biografia

MELL MORCONE

Nato il 30.04.1970 a Monza (MB)

Pianista, Compositore

 

STUDI

Ha studiato pianoforte jazz con Umberto Petrin, Arrigo Cappelletti e Massimo Colombo, e, presso la Scuola Civica Jazz di Milano, con Roberto Pronzato, Maurizio Franco (storia del jazz) e Fabio Jegher (armonia e arrangiamento). Nel 1992 consegue il diploma alla scuola di musica moderna Nuova Milano Musica, e, sempre nello stesso anno, la licenza di Teoria e Solfeggio da privatista al Conservatorio Vivaldi di Alessandria. Nel 2002 passa l'esame per la licenza inferiore di lettura della partitura al conservatorio G. Verdi di Como. In ambito classico ha seguito i corsi della scuola civica di Cinisello Balsamo e ha studiato a lungo pianoforte col maestro Pietro Venezia. Nell'anno scolastico 2012-13, consegue il diploma di composizione alla Scuola Civica di Musica Classica di Milano, con una tesi sul Free Jazz, dopo aver studiato con Carlo Pessina, Andrea Melis, Paolo Coggiola e, in particolare con Giovanni Verrando.

Ha frequentato inoltre seminari di Terry Riley, uno dei padri fondatori del minimalismo, di Salvatore Sciarrino, importante compositore italiano di musica contemporanea, di Hugues Dufourt e Tristan Murail che, assieme a Gerard Grisey all'inizio degli anni '70, diedero vita alla musica spettrale, cioè un nuovo modo di comporre e orchestrare basato sullo spettro dei suoni armonici. Ha seguito seminari di tango argentino per musicisti (Javier Perez Forte) e sulla musica per film (Sergio Miceli). Continua a studiare jazz e improvvisazione, avvicinandosi sempre più al pianismo latin – jazz, con approfondimenti sullo stile bossa nova e “montuno” cubano. La necessità di uno studio più attento e di un confronto diretto con questa musica, lo portano due mesi a L’Avana (Cuba) nel 2007, dove studia con Emilio Morales, importante pianista della cantante Omara Portuondo (Buena Vista Social Club) e del gruppo NG La Banda, nonchè apprezzato turnista, e con Gabriel “Tito” Gomez, arrangiatore e compositore, docente all’Istituto Superiore d’Arte de L’Avana (ISA). Dal 2008 al 2011 ha frequentato il seminario a cadenza mensile sull'arte dell'improvvisazione, tenuto da Stefano Battaglia, presso l'accademia S. Cecilia di Bergamo.

Nel 2014 ha frequentato il seminario annuale per docenti di Ear Training tenuto da Alberto Odone e Davide D’urso.

 

ATTIVITA' CONCERTISTICA E PROGETTI

In ambito jazzistico ha collaborato per concerti e registrazioni con Giovanni Falzone, Daniela Panetta, Eleonora D'Ettole, Alessia Pasini, Gabriele Comeglio, Sandro Cerino, Riccardo Luppi, Paolino Dalla Porta, Luca Garlaschelli, Mattia Magatelli, Alessio Pacifico, Giuseppe Emmanuele, Gilson Silveira, Kal Do Santos, Mario Arcari, Franceso Sotgiu, Yuri Goloubev, Beppe Caruso, Luca Canali, Ney Portilho, Piero Delle Monache, Helena Hellwig.

Ma anche con Carlo Nicita, Alex Orciari e Riccardo Tosi che tutt'ora fanno parte del quartetto che lo accompagna dal vivo nel progetto di sue composizioni latin-jazz.

Nel campo della libera improvvisazione collabora, tra gli altri, con Sandro Mussida, Mario Mariotti, Walter Prati, Giorgio Dini, Carlo Nicita e nel 2013 fonda con Silvia Alfei (danza), Sarhtori (pittura), Stefano Corradi (clarinetti,sax)  il gruppo “Sfere V – Gruppo d’improvvisazione”, che propone performance e workshop.

Ha avuto una lunga esperienza nella musica folk suonando con Andrea Capezzuoli, Gabriele Coltri, Sergio Gatti, Luca Crespi, in festival importanti (Folkest di Spilinbergo, Folkermesse di Casale Monferrato, Isola Folk di Suisio, Festival Interceltico di Trezzo d’Adda, Celtica di Aosta), e ha suonato tango argentino con Monica Azuaga alla voce e Milo Molteni al violino, progetto in cui si è occupato anche degli arrangiamenti e delle trascrizioni.

In ambito cantautorale si è esibito con Vinicio Capossela, Franco Mussida, Folco Orselli ed è pianista di Flavio Pirini, col quale collabora dal vivo e ha suonato in 2 suoi cd (Romancinismo del 2005 e Canzoni di spessore del 2014) e del gruppo Sursumcorda, con il quale, oltre alle esibizioni dal vivo, suona e compone in colonne sonore per documentari (S.Carlo Borromeo, Francesco e Bjorn) per la mostra "I Ligari pittori del '700 lombardo" tenutasi a Milano nel 2008, e per il film “Il mio giorno” di Stefano Usardi in uscita nell’autunno 2014. 

In ambito teatrale, ha scritto musiche per la regista Elisabetta Vicenzi, Roberto Recchia, Maurizio Salvalalio, Susanna Beccari, Claudio Orlandini e ha suonato con gli attori comici Paolo Rossi, Flavio Oreglio, Walter Leonardi, Germano Lanzoni, Rafael Didoni, Lucia Vasini, Debora Villa, Gianluigi Carlone.

Nel dicembre 2007 scrive, con Gipo Gurrado (con il quale partecipa al suo progetto Nolan) e Mauro Buttafava, la colonna sonora per il film "Diari", del regista Attilio Azzola, nella quale suona anche il pianoforte. La pellicola, selezionata per il festival di Cannes 2008, vince la sezione "Ecrans Junior". Tra le motivazioni della giuria: " la qualità delle musiche che attraverso melodie nostalgiche e ritmi dinamici accompagnano perfettamente questa storia."

Nel febbraio 2008 è in tournèe come pianista nelle principali città della Liguria in uno spettacolo teatrale sulla Shoah, diretto e musicato dal sassofonista jazz Sandro Cerino in collaborazione con Daniela Panetta, su testi del poeta genovese Ivano Malcotti.

Nel maggio 2009 suona col suo quartetto nella colonna sonora jazz da lui composta per il documentario “Tessere, voci ed esperienze di un mondo in trasformazione”, del comune di Casorezzo (MI), sulla dismissione delle aziende tessili della zona, realizzato dal regista Ruggero Longoni, col quale collabora successivamente nella sonorizzazione di documentari con proprie composizioni (Regis del 2011 Il giardino degli aromi del 2012 ).

Ha suonato nei cd della cantautrice Ilaria Pastore “Nel mio disordine” del 2010 e "Il faro, la tempesta, la quiete" del 2016, e nel lavoro discografico del bassista brasiliano Ney Portilho “Trem pra Sao Gonzalo”, in uscita a dicembre 2011.

Nelle estati 2010-11-12, è in tour nel Sud Italia con Sara Squillante (voce), poi Alessia Pasini (voce) e Luca Canali (percussioni) in un progetto di musica brasiliana.

Dal 2010 suona nell’Intuitive Musik Quartet con Mario Mariotti (tromba), Walter Prati (live electronics), Giorgio Dini (contrabbasso), in un progetto sulla “Intuitive Musik” di K.H Stockhausen, e, nel giugno 2012, esce il cd per Silta Records col titolo dell’opera “Fur Kommende Zeiten”.

Nel 2011 esce il cortometraggio sull'autismo "Francesco e Bjorn" di Fausto Caviglia, colonna sonora dei Sursumcorda nella quale Mell suona il pianoforte. Il film riceve diversi premi, tra cui "Miglior Colonna sonora e miglior musica" ai Festival Corto d'autore e Raccorti Sociali.

Nell'ottobre 2011 è in Siria con l'organizzazione non governativa COSV, dove suona con Alessia Pasini nell'ambito del progetto "Caravan 2011 Poetry and Music". Per l'occasione i due musicisti tengono un workshop sull'improvvisazione presso il conservatorio di Damasco.

Nel 2011, scrive gli arrangiamenti per brani di musica irlandese suonati dall'orchestra d'archi "Città di Ravenna" che, insieme al gruppo "Inis Fail", vengono diretti da lui stesso al concerto di Natale 2011 a Ravenna.

Con Gipo Gurrado continua a scrivere e arrangiare musiche per spettacoli teatrali (Quelli di Grock di Milano, Cambusa Teatro di Locarno), e nel maggio 2012, arrangia brani e suona al Teatro Leonardo di Milano nello spettacolo sulla vita di Amedeo Modigliani "Modì – musical per anime a colori", dello stesso Gurrado.

Nel mese di maggio degli anni 2012, 2013, 2014 e 2015 suona in piano solo, sue composizioni e latin jazz all'interno della rassegna Piano City Milano.

Nel 2013 realizza un audiolibro suonando sue musiche e improvvisando, sulle poesie di Vincenzo Costantino “Cinaski”, da lui stesso recitate, edito da Marcos y Marcos. La collaborazione, con la presenza del trombettista Raffaele Kohler, continua con recital e spettacoli dal vivo in festival importanti (Premio Ciampi 2015, Caffeina Cultura Festival di Viterbo, Festival della Poesia di Genova, Dromos Festival di Oristano, ecc) .

Dal 2014 collabora stabilmente con la cantautrice milanese Paola Franzini (nel 2016 esce il CD "Ora d'aria" nel quale Mell ha suonato il pianoforte).

Dal 2018 collabora con Kal dos Santos, cantante percussionista brasiliano, col quale forma un Duo di Samba, Bossanova e musica afro-brasiliana. 

Dal 2019 fa parte di uno spettacolo sulla vita e musica di Mia Martini, in veste di pianista e arrangiatore, prodotto dalla compagnia teatrale ATIR di Milano, con le attrici Matilde Facheris, Sandra Zoccolan e Virginia Zini.

Nel 2019 fonda il Batuke Trio, con Mila Trani alla voce e Luca Canali alle percussioni, progetto che propone musica Afro/Brasiliana, Samba e Bossanova.

Ha suonato e composto in diversi lavori discografici, di cui 2 a suo nome (Riverbero del 2003 e Bossanuova del 2007), e in varie colonne sonore per teatro, lungo e cortometraggi, documentari.

Fa parte di un originale duo col pianista Ivan Dalia, nel quale esplora l’improvvisazione e la composizione per due pianoforti.

Ha un Trio Latin-Jazz a suo nome nel quale suona anche proprie composizioni, con Lele Garro al basso elettrico e Alessio Pacifico alla batteria.

E’ attivo anche come trascrittore musicale.

 

ATTIVITA’ DIDATTICA

E’ docente di Tecniche dell’Improvvisazione e di analisi musicale, arrangiamento, composizione, nei corsi Song Writing e Contemporary Writing and Production presso il CPM Music Institute di Milano.

Dal 2012 tiene i laboratori musicali presso il liceo scientifico della Scuola Steineriana di Milano.

Dal 2000 al 2018 e ha tenuto corsi di pianoforte moderno, armonia, improvvisazione e laboratori di musica d'insieme presso la scuola “Albero Musicale” di Saronno (VA), dove peraltro è stato anche Direttore didattico dei Corsi Professionali (2010-2014).

Dal 2015 al 2018 è stato docente di pianoforte e laboratorio di musica d’insieme per coro alla scuola Sonomusica di Milano.

Nell’anno scolastico 2012-2013 ha insegnato pianoforte e tastiere alla Scuola Civica "L. Piseri" di Brugherio (MB).